logo - restauro
RESTAURO FAI DA TE LEGNO E ALTRO
   

   
   
Disclaimer - Condizioni
Corso di restauro
Come giuntare un nastro abrasivo
Corso di falegnameria
Corso di liuteria
Come costruire una calibratrice
Come costruire un basso elettrico
Come costruire una sega per tasti
Come costruire una cnc 3 assi
Lavorazioni CNC filmati
Come costruire un liuto rinascimentale
Architettura e design
Contatti
Privacy Cookies Policy


COSTRUIRE UNA CALIBRATRICE A RULLO  
In questa sezione vedremo come costruire una piccola calibratrice ad un solo rullo, "Making a Drum sander " .
 

Supporti in ghisa con cuscinetti P 205 per l'albero in acciaio sul quale andra' montato il rullo con la carta vetrata.

Puleggia in alluminio sezione A che andra' montata sull'albero in acciaio.

Albero in acciaio tornito montato con i supporti e la puleggia.

Rullo ottenuto infilando e incollando tra loro piu' dischi 2 cm di spessore di compensato di betulla, una volta fatto questo i dischi che compongono il rullo vengono spianati e rettificati perfettamente con una fresa.
Una volta spianati i dischi dare piu' mani di turapori poliuretanico catalizzato e carteggiare tra una mano e l'altra fino a quando i dischi che compongono il rullo sono perfettamente lisci.

In questa foto e' possibile vedere il montaggio della scatola della macchina.

La scatola della macchina montata con all'interno il motore.

In questa foto e' possibile vedere i supporti P 203 sui quali verranno montate le barre filettate da 20 mm con le estremita' rastremate al tornio per poter essere inserite nei cuscinetti, solo sulla parte inferiore di ogni barra c'e' un foro filettato M6 sul quale verra' montato il pignone ( introvabile) fatto a mano con una lamiera da 3 mm con il passo di una normale catena di bicicletta, prima del serraggio del bullone inserire un fiquido frena filetti.

Pignone in questa foto e' possibile vedere il pignone fatto a mano perche' introvabile di queste dimensioni, il foro centrale e' filettato M6.

Le chiocciole per le barre filettate da 20 mm che serviranno per alzare e abbassare il piano in modo uniforme, ottenute con dei normali bulloni con delle rondelle saldate. Su ogni rondella saranno fatti due piccoli fori opposti tra loro.

Dettaglio del supporto barra pignone catena.

Vista dall'alto delle quattro barre da 20 mm con la catena di bici montata. Solo sulla barra destra o sinistra sulla parte superiore c'e' un foro filettato M6 che servira' per il montaggio di un volantino, in questo modo girando il volantino si muoveranno tutte le barre filettate perche' sotto sono collegate con la catena.

Il piano della macchina di 5 cm di spessore e' stato ottenuto incollando tra di loro diversi pannelli di compensato.

Il piano della macchina successivamente e' stato rivestito incollandoci sopra un foglio di lamiera zincata da 1.5 mm, prima dell' incollaggio carteggiare con il plattorello di una levigarice angolare ( frullino) con carta a grana molto grossa la superficie della lamiera dove andra' messa la colla.

Il motore in questa foto si vede il motore 220 volts 1400 giri 2.2 KW 3 CV, personalmente non ho voluto montare un tendi cinghia, semplicemente ho messo sotto il motore dei rettangoli di compensato da 3 mm, se si dovesse allentare la cinta basta togliere uno spessore etc.

Il rullo vista dall'alto dal lato puleggia

Il rullo, dettaglio del ferma carta, ho utilizzato un pezzo di alluminio pieno sezione quadra con due viti, raccomando di eseguire lo scasso sul rullo di legno un po' piu' grande del quadrello, se no quando si serrano le viti la carta se c'e' poca tolleranza si taglia.

Vista del rullo con la carta vetrata da 80 montata.

Interruttore start stop con bobina di minina e fungo, un semplice piccolo sistema integrato molto comodo ed economico.

Protezioni in questa foto si possono vedere le protezioni inserite, una verticale per coprire la cinta di trasmissione sul lato destro, e una orizzontale per coprire il rullo, la sicurezza prima di tutto. La macchina avendo un motore di 3 CV e una puleggia sul motore ridotta rispetto a quella dell'albero e' ancora piu' potente, personalmente ho inserito sotto il rullo una tavola larga 90 cm e spingendo il rumore del motore non decresce sembra non avere alcuna fatica. Tengo sempre le mani lontano anche dalla protezione e spingo la tavola con uno spingipezzo non con le mani, se si lavorano spessori sottili le dita non possono entrare nella macchina ma se si lavorano spessori importanti questo potrebbe accadere, personalmente ritengo questa macchina abbastanza sicura, ma sempre mantenere le distanze.

Protezioni in questa foto si possono vedere le protezioni inserite, una verticale per coprire la cinta di trasmissione sul lato destro, e una orizzontale per coprire il rullo, la sicurezza prima di tutto. La macchina avendo un motore di 3 CV e una puleggia sul motore ridotta rispetto a quella dell'albero e' ancora piu' potente, personalmente ho inserito sotto il rullo una tavola larga 90 cm e spingendo il rumore del motore non decresce sembra non avere alcuna fatica. Tengo sempre le mani lontano anche dalla protezione e spingo la tavola con uno spingipezzo non con le mani, se si lavorano spessori sottili le dita non possono entrare nella macchina ma se si lavorano spessori importanti questo potrebbe accadere, personalmente ritengo questa macchina abbastanza sicura, ma sempre mantenere le distanze.

Video un piccolo video demo. Video effettuato senza protezione al solo scopo dimostrativo, ma immediatamente reinstallata.

Video un piccolo video demo.

Tubo in questa foto e' visibile il tubo per aspirare la polvere, in pvc da 110 mm

 

"Abc del restauro" e' un Marchio registrato. Tutti i diritti riservati, vietata copia e riproduzione anche parziale
non autorizzata dei corsi delle foto e dei video presenti in questo sito. 2016